Diagnosi con dolore retrosternale con difficoltà a deglutire

Domanda:

Buongiorno da circa due anni soffro di dolore retrosternale con difficoltà a deglutire che non passa nemmeno con due compresse di pantoprazolo da 40+gaviscon.

Ho effettuato diversi esami: anticorpi celiachia, colonscopia, manometri esofagea, sondino epigastrico per 24 ore e gastroscopia con biopsia allo stomaco per polipi rimossi. Tutto nella norma solo leggera gastrite. Il gastroenterologo che mi segue dice che non ho nulla mentre altri due a cui ho chiesto un consulto mi hanno detto che potrebbe essere esofagite eosinofila. Ma mi chiedo non si sarebbe dovuto vedere con la gastroscopia fatta? Grazie.

Risposta:

Nella diagnosi di esofagite eosinofila diventa fondamentale anche la valutazione istologica su biopsia dell’esofago. Pertanto considerata la sintomatologia è importante valutare la presenza di eosinofili nell’esofago prima di escludere definitivamente la diagnosi di EOE.
Le consigliamo comunque di parlarne con un gastroenterologo specializzato nel trattamento di questa patologia
.

dott. Salvatore Oliva 
(UOC di Gastroenterologia ed Epatologia Pediatrica Dipartimento di Pediatria Sapienza - Università di Roma)


Ricordiamo che le risposte sono pareri che non hanno valenza di consulto medico e non posono sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.